Ricordiamoci che alle donne l’Europa conviene

NEWS 1033297 aprile 2014 - Con l’approssimarsi delle elezioni europee voglio rivolgermi direttamente alle donne. Si sa che c’è una grave crisi di fiducia nei confronti dell’Europa, dovuta in gran parte alla crisi economica e alle dolorose misure di austerità. È come se il sogno europeo si fosse infranto. Io però sono convinta del fatto che, nonostante tutto, alle donne l’Europa conviene.


Nella storia recente scelte cruciali hanno segnato orizzonti sempre più avanzati, sia sul piano dei valori che su quello delle indicazioni politiche, di piani di azione, di regole, di investimenti in formazione attraverso importanti programmi realizzati anche in Italia e che hanno fatto crescere sensibilità generale e capacità femminili. Sui valori, il riferimento più importante è la «Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea», approvata a Nizza e assunta nel Trattato di Lisbona nel 2009. Nel capitolo dedicato all’uguaglianza si trova l’art. 23, intitolato alla Parità tra uomini e donne, dove si afferma che «la parità tra uomini e donne deve essere assicurata in tutti i campi», deve cioè essere conseguita. Dunque, alle istituzioni pubbliche si richiedono politiche finalizzate a conseguire tale obiettivo anche con azioni positive.

Nel 1999, con l’assunzione del principio di mainstreaming e di empowerment nel Trattato di Amsterdam, si mette al centro l’integrazione della parità uomo-donna in tutte le politiche comunitarie e si richiede l’adozione di una prospettiva di genere da parte di tutti gli attori del processo politico in ogni settore di attività. Ci si è potuti finalmente occupare di pari opportunità nella ricerca scientifica, nelle politiche culturali, per i fondi strutturali, nella rappresentanza istituzionale. Se guardiamo a questa storia, possiamo dire in sintesi che un pacchetto importante di direttive ha ampliato le possibilità di uguaglianza di trattamento: parità nelle retribuzioni, nell’accesso al lavoro, alla formazione e alla promozione professionale. 

Nella Carta per le donne adottata nel 2010 si trovano i principi fondamentali che devono ispirare le politiche comunitarie e nazionali; li sintetizzerei nell’espressione «riconoscimento della dignità e delle capacità delle donne». Credo che sia anche per questi costanti richiami delle istituzioni europee se siamo riusciti perfino in Italia a ottenere qualche risultato positivo: modificare l’art. 51 della Costituzione sulla rappresentanza femminile nelle istituzioni elettive, una legge sulla doppia preferenza nelle elezioni amministrative e sulle quote nei cda, norme antidiscriminatorie e rappresentanza del 50% negli organismi elettivi in alcuni statuti di partito, se riusciremo ad avere una norma paritaria nella nuova legge elettorale per il Parlamento nazionale ed europeo.

Certo, la nostra distanza dall’Europa è ancora grande, ma gli atti compiuti sinora dalle istituzioni europee sono uno stimolo irrinunciabile.

agenda

No Calendar Events Found or Calendar not set to Public.

Galleria Fotografica

1 bersani napoli
1 bersani napoli
camusso e bersani a napoli 18 febbraio 2012 dalle donne democrartiche
camusso e bersani a napoli 18 febbraio 2012 dalle donne democrartiche
imag0019
imag0019
imag0020
imag0020
imag0021
imag0021
1 bersani napoli
1 bersani napoli
2 assessore puglia napoli
2 assessore puglia napoli
3 delegazione veneto napoli
3 delegazione veneto napoli
4 sottosegretario napoli
4 sottosegretario napoli
5 camusso napoli
5 camusso napoli
6 camusso napoli
6 camusso napoli
1230
1230
1233
1233
1234
1234
1235
1235
1240
1240
1242
1242
1244
1244
1245
1245
1248
1248
1250
1250
1252
1252
1253
1253
1255
1255
308663_2427024885167_1314301463_n
308663_2427024885167_1314301463_n
429759_266510893426602_396276431_n
429759_266510893426602_396276431_n
458146_3567173610444_1376152172_o
458146_3567173610444_1376152172_o

News

Ultimi commenti

aderisci alla conferenza

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o preventivi. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
 
Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Login Form